Una vita da porcaro – Pt 3

19/03/2014 § Lascia un commento

L’altro giorno mi sono inventato un gioco con le pecore, che qui, come potete immaginare, non ci sono molti svaghi.
La stalla dove stanno è stretta e lunga, con una mangiatoia ad ogni estremità. Il gioco è molto semplice ma regala grandi soddisfazioni. Prima si mette una forcata di fieno in una mangiatoia e VROOOOOOOM tutte le settanta pecore si precipitano ad un lato della stalla. Poi si mette una forcata di fieno nell’altra mangiatoia e VROOOOOOOOM tutte le settanta pecore si precipitano al lato opposto della stalla. E via così, senza fine, una partita a ping pong umani Vs ovini.
Son stupide le pecore – vaccaboia se son stupide – eppure continuano ad emanare un inspiegabile fascino verso il genere umano. Qui tutti, appena han saputo che ho a che fare con gli ovini, han detto: "Ooooh le pecore, che belle le pecore, voglio assolutamente venire a vederle", poi alla fine non è venuto nessuno ed è meglio così perché non posso mica star qui a perder tempo a rincuorarli per la cocente delusione derivata dal fatto che le pecore alla fine, oltre che stupide, son poi anche brutte e sporche e fanno BEEEEE esattamente come lo faresti tu, con una voce da Homo Sapiens Sapiens che è una cosa inquietante. Gli agnellini sì, son bellissimi, ma poi crescono e la magia finisce.

I maiali, quelli sì che son belli, il mondo perde tempo con gli erbivori e non si rende conto di quanto i sùidi siano delle creature meravigliose. E poi non son nemmeno sporchi ,che quei pochi che abbiamo in una stalla son così bravi che si fanno il giaciglio di paglia da una parte e vanno a fare i loro bisogni dalla parte opposta, mentre le pecore cagano dappertutto indiscriminatamente e hanno grappoli di tarzanelli che pendono dalla coda.
Guarda un po’ che sguardo sveglio e simpatico che c’ha luiquà, è un furbino che ha trovato un buco nella recinzione da cui passare e se ne va a zonzo indisturbato.

Nel recinto coi maiali ci sono anche due cani che dovrebbero fare la guardia contro i cinghiali. I cani fanno l’unica cosa di cui sono capaci, cioè abbaiano in continuazione, cosa totalmente inutile contro i cinghiali che – indisturbati – continuano a farsi i loro porci comodi, ovvero vengono vicinissimi a mangiare l’orzo insieme ai loro cugini domestici e si incrociano spesso e volentieri con loro dando origine a dei bestiolini deliziosi come questi

Poi ad un certo punto se ne vanno, mica perché abbiano paura dei cani – che se volessero se li mangerebbero in un boccone – ma perché sono più intelligenti ed hanno capito che bisogna dargli un contentino: i cani abbaiano rompendo il cazzo giorno e notte illudendosi di aver fatto il loro dovere, mentre i cinghiali scorazzano silenziosi, sicuri di poter fare quel che gli pare.

Annunci

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Una vita da porcaro – Pt 3 su Salti Mortali.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: