Sconfiggere la morte

24/04/2011 § Lascia un commento

Amore, proprio in un posto dal nome così improbabile dovevo finire?
Senza morte – a-mors – è l’etimologia di questa parola, o almeno così insisteva a dire quella là.
Allora che ci vada lei a spiegarla al contadino che mi ospita, un omino dall’aspetto mite e dai modi gentili che dopo avermi fatto venire gli occhi a spirale coi suoi discorsi di filosofia indiana mi ha confessato di aver catturato e ucciso un capriolo a mani nude.
Invero non si è trattato proprio di una confessione: me ne ha parlato con la spontaneità di chi è conscio che l’uomo è parte della natura e come tutti gli altri animali si difende da ciò che minaccia le sue attività. Si fa presto a fare gli animalisti seduti su una poltrona in città: se invece hai cinque ettari di terreno nel quale hai faticosamente piantato decine di giovani alberi che vengono continuamente scorticati dai caprioli, la tua visione del mondo fa presto a cambiare e il (presunto) amore universale dell’animalista lascia spazio all’istinto di sopravvivenza.
Il cervide, evidentemente poco edotto sulle norme che regolano l’accesso alla proprietà privata, aveva osato oltrepassare il confine in cerca di cibo: d’altronde si sa che i contadini sono animali territoriali e se ti azzardi ad entrare nel loro spazio potresti rimanerci per sempre, soprattutto se hai il pessimo vizio di rosicchiare le cortecce degli alberi danneggiandoli gravemente.
Perché gli agricoltori, anche i più pacifici, diventano delle bestie quando si mette in ballo l’integrità dei loro raccolti: mi torna in mente di quando da bambino si narrava di contadini che sparavano col fucile caricato a sale a chi osava andargli a fregare i marusticani.
E poi ormai è chiaro che chi pratica agricoltura biologica ha un’unica buona ragione per non ricorrere alle armi chimiche: preferisce affrontare il nemico in una sana lotta corpo a corpo.

Annunci

Tag:, , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Sconfiggere la morte su Salti Mortali.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: